Siamo obbligati a fare formazione?

Se gli attestati sono scaduti cosa dobbiamo/possiamo fare?

Come ci possiamo muovere se serve un corso di primo soccorso?

Ci capitano spesso questi quesiti ed una risposta, sebbene “semplice” dal punto di vista tecnico, assume pieghe all’interno delle quali si possono nascondere grosse complicazioni.

Un interessante e ben approfondito articolo di Tiziano Menduto su puntosicuro, di cui alleghiamo il link, conclude così:

“Ricordiamo, innanzitutto, se nella Delibera del Consiglio dei ministri 07 ottobre 2020 lo stato di emergenza era stato prorogato fino al 31 gennaio 2021, il Consiglio dei ministri, riunito il 13 gennaio, ha ora deliberato la nuova proroga dello stato d’emergenza fino al 30 aprile 2021.

In relazione a quanto indicato dalla lettura coordinata del decreto legge 125/2020, della legge di conversione 159/2020 e del decreto legge 18/2020, tutti gli attestati relativi ai corsi di formazione in scadenza durante il periodo di emergenza conservano la loro validità fino ai novanta giorni successivi alla dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza epidemiologica da COVID-19.
E dunque, con la nuova proroga dello stato di emergenza, conservano la loro validità fino al 29 luglio 2021.

Segnaliamo, inoltre, che la legge di conversione del decreto-legge 7 ottobre 2020, n. 125 è in vigore dal 4 dicembre 2020, giorno successivo alla pubblicazione in Gazzetta ufficiale.”

Sebbene tecnicamente corretto, è opportuno l’invito ad una riflessione poiché se quanto sopra è potenzialmente corretto in caso di attività di vigilanza da parte degli organi competenti, potrebbero esserci notevoli insidie in caso di incidente.

Ricordiamo che, di fronte a verifiche, i tre elementi probatori richiesti a difesa sono:

  • Vigilanza
  • formazione
  • valutazione del rischio e procedure/istruzioni di lavoro specifiche.

In tal caso, se scaduto l’attestato, i criteri previsti e dirimenti sono rispettati?

Come al solito le cose vanno analizzate caso per caso, ed affrontate di conseguenza.

Ricordiamo che gli strumenti tecnici per effettuare le attività formative oggi ci sono, fatti salvi casi particolari che, appunto, vanno valutati di caso in caso.

https://www.puntosicuro.it/sicurezza-sul-lavoro-C-1/coronavirus-covid19-C-131/covid-19-formazione-sono-ancora-validi-gli-attestati-scaduti-AR-20750/