Ancora oggi si vedono case sprovviste d sistemi di trattenuta o anticaduta o linee vita che dir si voglia.

Proviamo allora ad estendere il ragionamento, per convincere che è cosa buona dotare le abitazioni di questi sistemi:

Serve una maggiore informazione prima di tutto.

“Non ci ho mai pensato oppure nessuno mi ha detto che è obbligatorio.”

In effetti fra i tanti obblighi è facile che sfuggano le cose!

L’obiettivo di questa riflessione è di convincere che prevenire è sempre la scelta migliore.

Per i più attenti, può essere che nell’art…. comma…. lettera… NON SIA CHIARAMENTE SPECIFICATA LA PAROLA OBBLIGATORIO e quindi, fra le pieghe, ci si può appellare e qui di non fare… (NON SAREI COSÌ CERTO)

Si può anche dire che, se chiamo un antennista o manutentore, questo vede i luoghi e, in quanto persona esperta, se interviene significa che il luogo di lavoro è da ritenersi sicuro.

Oppure che il manutentore, se vuole lavorare, deve dire che va bene così altrimenti c’è una sproporzione fra l’intervento e gli apprestamenti necessari per lavorare per un intervento di pochi minuti o comunque breve.

Altri approcci di sottovalutazione potrebbero essere:

“Per le poche volte che si deve andare…

Costa troppo…

Ci penserò quando sarà il momento!”

Sappiamo in verità che quando serve non c’è il tempo di trovare un progettista e posatore, abilitati, che intervengono così rapidamente.

Bisogna risolvere il problema?

In quale momento diventa obbligatoria la predisposizione dei sitemi anti caduta?

Quasi sempre DOPO.

DOPO che è passato un organo di controllo proprio nel momento in cui si sta operando sul tetto;

DOPO che una persona è caduta;

DOPO che ci si è preso un grande spavento.

Gli amministratori di condominio questo oramai l’anno capito, in quanto configurati come DATORE DI LAVORO.

Ma il privato, committente, assume la stessa posizione di garanzia se ordina un intervento in casa sua?

Al di là che sia già stato chiarito, si invita alla lettura di questo interessante articolo che può essere di utilità https://www.diritto.it/obblighi-e-responsabilita-del-committente-privato-in-caso-di-affidamento-di-lavori/

Speriamo di essere stati utili e di sprone quantomeno ad affrontare il tema.