E’ sempre più complesso mantenersi aggiornati sulle evoluzioni normative e legislative,

Il tempo da dedicare per mantenersi al passo, è sempre più oneroso.

In pochi mesi, insieme allo stress derivante dalla pandemia COVID-19, si sono susseguite disposizioni legislative necessarie ma che meritano lettura, studio, conoscenza.

Noi di EB Sicurezza e Ambiente cerchiamo di selezionare le notizie di interesse trasversale, affinchè i lettori sempre più numerosi e che ringraziamo, non perdano la bussola.

Il Decreto del Ministro dell’Interno 2 settembre 2021 – elaborato “di concerto” con il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali – stabilisce “Criteri per la gestione dei luoghi di lavoro in esercizio ed in emergenza e caratteristiche dello specifico servizio di prevenzione e protezione antincendio, ai sensi dell’articolo 46, comma 3, lettera a), punto 4 e lettera b) del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81“, che possiamo così sintetizzare:

  1. i criteri diretti atti ad individuare:
    • misure intese ad evitare l’insorgere di un incendio ed a limitarne le conseguenze qualora esso si verifichi;
    • misure precauzionali di esercizio;
    • metodi di controllo e manutenzione degli impianti e delle attrezzature antincendio;
    • criteri per la gestione delle emergenze;
  2. le caratteristiche dello specifico servizio di prevenzione e protezione antincendio, compresi i requisiti del personale addetto e la sua formazione.

Per gli approfondimenti si rimanda al link sotto riportato:

https://www.puntosicuro.it/incendio-emergenza-primo-soccorso-C-79/normativa-antincendio-C-87/gestione-della-sicurezza-antincendio-nuovo-decreto-per-i-luoghi-di-lavoro-AR-21663/