A volte passano in silenzio ma sono importanti, notizia del 07 ottobre 2021.

Secondo quanto previsto dal Decreto Legge “Capienze”, il datore può richiedere in anticipo al lavoratore di comunicare l’eventuale mancanza del Green Pass.

Nell’ambito del decreto legge “Capienze” approvato dal Consiglio dei Ministri nella giornata del 7 Ottobre, è stata inserita una disposizione per facilitare la programmazione del lavoro durante la vigenza dell’obbligo del Green Pass per l’accesso nei luoghi di lavoro, prevista a partire da Venerdì 15 Ottobre p.v e fino al 31.12 pv.

In particolare, l’art. 3 del decreto prevede che per specifiche esigenze organizzative volte a garantire l’efficace programmazione del lavoro, il datore di lavoro possa obbligare il lavoratore a comunicare in anticipo la mancanza eventuale del green pass.

Questo è il testo della disposizione:

ART. 3 (Disposizioni urgenti in materia di verifica del possesso delle certificazioni verdi COVID-19 nei settori pubblico e privato)

  1. Al decreto-legge 22 aprile 2021, n. 52, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 giugno 2021, n. 87, dopo l’articolo 9-septies è inserito il seguente:

“Art. 9-octies

(Modalità di verifica del possesso delle certificazioni verdi COVID-19 nei settori pubblico e privato ai fini della programmazione del lavoro)

  1. In caso di richiesta da parte del datore di lavoro, derivante da specifiche esigenze organizzative volte a garantire l’efficace programmazione del lavoro, i lavoratori sono tenuti a rendere le comunicazioni di cui al comma 6 dell’articolo 9-quinquies e al comma 6 dell’articolo 9-septies con un preavviso necessario a soddisfare le predette esigenze organizzative.”.

EB Sicurezza e Ambiente è sempre a disposizione per ogni necessità delle imprese

EFFICIENTI & CONCRETI