È stato un momento commovente ieri 07 novembre 2019.

All’apertura dell’incontro sugli infortuni domestici a Roveredo in Piano, un pensiero ai ragazzi che hanno donato la loro vita.

Il silenzio è calato nell’auditorium.

Un silenzio intenso e profondo. Assordante.

Senza chiedere nulla i partecipanti, uno alla volta, si sono alzati in piedi.

Spontaneo segno di rispetto.

Era un incontro per la terza età, ma c’erano anche giovani e giovanissimi.

Grazie.

Esiste la riconoscenza ed esiste il rispetto.

Dobbiamo solo valorizzarli e diffonderli con forza e convinzione.